Inserisci il codice promozione:

chiudi
SHOP | CENTRI GFL

0 prodotti

/ Civile e processo
Corso di aggiornamento
DELEGA, PUBBLICITA E VENDITA NELLE ESPROPRIAZIONI IMMOBILIARI
Calendario
Lunedì 18/06/2018
Città
Lucca
Sede e orario
AUDITORIUM DELLA FONDAZIONE DELLA BANCA DEL MONTE DI LUCCA, Piazza San Martino, 4 , ore 9.30 – 17.30
Durata
7 ore
Accreditamento
Avvocati e Dottori Commercialisti: è stata inoltrata richiesta di accreditamento agli Ordini competenti
Relatori
Destinatari
Avvocato / Commercialista / Notaio / Altro
Presentazione
Il corso ha come obiettivo la specializzazione del professionista delegato nelle vendite immobiliari, affrontando in particolare le problematiche interpretative ed applicative derivanti dall’istituzione del Portale delle vendite pubbliche, dall’obbligatorietà delle vendite telematiche, a partire dall’11 aprile 2018, e dalla generalizzata applicazione dell’istituto della delega di cui all’art. 591 bis cod. proc. civ..
Verranno quindi analizzate con taglio operativo:
• la formazione del fascicolo telematico ed il conferimento della delega;
• il controllo degli atti da parte del delegato e le attività propedeutiche alla vendita;
• le fasi della pubblicità e delle operazioni di vendita telematica;
• gli adempimenti richiesti, nonché le problematiche che più spesso si riscontrano nella pratica professionale nella redazione del decreto di trasferimento.
Durante gli appuntamenti formativi verranno affrontate esercitazioni pratiche sulle fasi procedurali più delicate.
Programma
LA DELEGA DELLE OPERAZIONI DI VENDITA
- Le categorie di professionisti delegabili
- L’iscrizione all’elenco dei professionisti delegabili: requisiti e condizioni
- La nomina del professionista delegato
- Oggetto e contenuto della delega
- Delega parziale o frazionata
- I poteri di controllo e direzione del G.E.
- L’ordinanza di delega
- Stima del bene pignorato
- Nomina e compiti dell’esperto estimatore: la redazione della relazione di stima
- La liquidazione del compenso
PUBBLICITA’ SUL PORTALE DELLE VENDITE PUBBLICHE E VENDITA CON MODALITA’ TELEMATICHE
- Portale delle vendite pubbliche:
- La normativa di riferimento
- Il contributo di pubblicazione e il fondo spese per il professionista delegato
- Il collegamento tra il portale delle vendite pubbliche ed i registri di cancelleria
- Il collegamento tra il portale delle vendite pubbliche ed i siti di pubblicità
- Conseguenze dell’omessa pubblicità sul portale delle vendite pubbliche
- La richiesta di visita per il tramite del portale delle vendite pubbliche
- La pubblicità sui siti internet
- La pubblicità a mezzo stampa
- Altre forme di pubblicità
ESERCITAZIONE PRATICA SULLA MODALITÀ DI INSERIMENTO DELLA PUBBLICITÀ SUL PORTALE DELLE VENDITE PUBBLICHE

LA VENDITA FORZATA
- Natura ed effetti
- Contenuto dell’ordinanza di vendita
- L’espletamento della vendita forzata secondo modalità telematiche
- La normativa di riferimento; in particolare, il D.M. n. 32 del 2015
- Il versamento della cauzione
- Il gestore della vendita (individuazione, compiti, rapporti col referente della procedura)
- I controlli da parte del professionista delegato
- La gara telematica: vendita sincrona, vendita asincrona, vendita mista
- La verbalizzazione delle operazioni di vendita con modalità telematiche
- Il mancato funzionamento del sistema di ricezione delle offerte
- Il mancato od irregolare funzionamento del software di gara
- Le eccezioni alla vendita telematica
- Vendita senza incanto: modalità di presentazione delle offerte; contenuto della domanda di partecipazione; scelta per l’offerente del regime fiscale più conveniente; gara e criteri di aggiudicazione; riduzione del prezzo nei successivi esperimenti di vendita;
- Vendita con incanto (in particolare, le modifiche agli artt. 569 e 572 c.p.c. apportate dall’art. 19 del d.l. n.132/14)
- Le contestazioni avverso le decisioni dei delegati e l’intervento del Giudice

ESERCITAZIONE PRATICA SULL’OFFERTA E GARA TELEMATICA

L’AGGIUDICAZIONE E L’ASSEGNAZIONE
Aggiudicazione
- Presupposti
- Effetti dell’aggiudicazione provvisoria
- Pagamento del prezzo: contratto di finanziamento, accollo del mutuo, fideiussione per le imprese (d.l. 83/2015)
- Vendita con pagamento rateale del prezzo
- Questioni peculiari: i benefici “prima casa” per l’aggiudicatario; l’acquisto del bene da parte di una società
- Decadenza dall’aggiudicazione
- Estinzione della procedura prima dell’aggiudicazione definitiva: l’art. 187-bis disp. att. c.p.c.
Assegnazione forzata
- Profili generali dell’istituto
- Presentazione dell’istanza da parte del creditore
- Criteri per l’assegnazione del bene al creditore
- Determinazione del prezzo
Assegnazione per persona da nominare (art. 590-bis c.p.c.)
- Ratio dell’istituto
- Presupposti
- Dichiarazione di nomina

IL DECRETO DI TRASFERIMENTO
Il decreto di trasferimento
- Adempimenti preliminari alla predisposizione del decreto di trasferimento
- Il decreto di trasferimento: natura e forma
- Contenuto del decreto di trasferimento
Trascrizione e profili fiscali
- Registrazione del decreto di trasferimento
- Trattamento fiscale del decreto di trasferimento: agevolazioni prima casa, applicazione del criterio di determinazione della base imponibile mediante il c.d. prezzo valore
- Voltura catastale
- Trascrizione del decreto di trasferimento
- Il c.d. effetto purgativo
- Il decreto di trasferimento e l’esecuzione per rilascio
Contatti
Dott.ssa Raffaella Corleto – Tel. 02/38089.499 – e-mail raffaella.corleto@giuffre.it
Iscriviti
€ 380.00 + iva
Quota di partecipazione

Se preferisci saldare la quota di partecipazione con bonifico bancario scarica il programma o la scheda di iscrizione e inoltrala via fax corredata da tutti i tuoi dati.
Altri corsi della stessa area di interesse
Percorso formativo
LA RESPONSABILITÀ SANITARIA DOPO LA LEGGE GELLI – BIANCO
Prime pronunce, questioni aperte e nodi ancora irrisolti
Criticità e implicazioni pratiche della responsabilità sanitaria dopo la L. Gelli-Bianco
Milano, 15/10/2018
scopri di più
Corso online
Il corso esamina le norme introdotte dal d.lgs. n. 154 del 2013, approvato in data 28 dicembre 2013, ed entrato in vigore il 7 febbraio 2014.
scopri di più
Un nuovo nome, un nuovo marchio, gli obiettivi di sempre
Giuffrè Editore e Memento diventano
 Giuffrè Francis Lefebvre