Inserisci il codice promozione:

chiudi
SHOP | CENTRI GIUFFRÉ

0 prodotti

/ Società, fallimento e industriale / Accertamento e contenzioso
Corso di aggiornamento
IL NUOVO CONCORDATO PREVENTIVO E I PROCEDIMENTI DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO E DI LIQUIDAZIONE DEL PATRIMONIO
DIALOGANO IL DOTT. MAURO VITIELLO E IL DOTT. FABIO DE PALO
Calendario
Venerdì 13/10/2017 - Sabato 14/10/2017
Città
Teramo
Sede e orario
Blue Palace, Uscita Autostrada A 14, Strada Statale 80, direzione Teramo , ore Venerdì 09.30-18.30; Sabato 9.30-13.30
Durata
12 ore
Accreditamento
Avvocati e Dottori Commercialisti: è stata inoltrata richiesta di accreditamento agli Ordini competenti
Relatori
Fabio De Palo / Giudice delegato ai fallimenti del tribunale di Roma
Mauro Vitiello / Presidente della Sezione fallimentare del Tribunale di Bergamo
Destinatari
Commercialista / Avvocato / Curatore fallimentare
Presentazione
Il corso si propone di fornire a tutti i professionisti che operano nel settore del diritto della crisi d’impresa le linee guida in tema di concordato preventivo, a seguito delle ultime modifiche della legge fallimentare. Inoltre, verrà offerto un completo spettro delle dinamiche giuridiche e operative che si intrecciano nella gestione dell’istituto del concordato preventivo, con particolare attenzione ai profili gestionali e tecnici.
Verrà, altresì, approfondita la disciplina di composizione della crisi da sovraindebitamento, introdotta dalla Legge Centaro (l. n. 3/2012) e significativamente modificata, da ultimo, dal c.d. “Decreto Sviluppo – bis” (d.l. n. 179/2012 convertito in l. n. 221/2012).
Sensibile alle novità legislative emergenti, i relatori analizzeranno i presupposti per l’apertura delle nuove procedure di composizione (accordo, piano e liquidazione del patrimonio) che ripercorreranno nel dettaglio (soggetti, natura, effetti, etc.).
Particolare attenzione verrà dedicata alle ipotesi di reato tra cui atti di frode, falsità documentali e false attestazioni.
Tutti i contenuti verranno analizzati con una prospettiva operativa e con un approccio “interattivo”, che consentirà ai partecipanti di formulare quesiti e di evidenziare le problematiche più ricorrenti nella loro esperienza professionale, muovendo anche dai più recenti orientamenti e dalle prassi dei tribunali.
Programma
IL CONCORDATO PREVENTIVO
- Gli elementi costitutivi del concordato: la domanda di ammissione, la proposta ai creditori, il piano concordatario
- Il concordato c.d. prenotativo. Effetti derivanti dalla della presentazione della domanda, documenti da allegare
- Il regime di funzionamento della società dopo il deposito della domanda prenotativa. Attività di ordinaria e straordinaria amministrazione
- La disciplina dei contratti pendenti nel concordato preventivo
- Il trattamento dei creditori privilegiati capienti ed incapienti
- La disciplina crediti fiscali. La transazione fiscale
- L’introduzione una percentuale minima di soddisfacimento dei crediti chirografari per i concordati liquidatori operata dal D.L. 83/2015
- Descrizione delle varie tipologie di piani concordatari:
 il piano con cessione ai creditori
 il piano c.d. “chiuso” e l’introduzione dell’obbligo di procedere ad una procedura competitiva ex D.L. n. 83/2015
 il piano in continuità aziendale
- L’introduzione dei piani concordatari concorrenti
- Il controllo del Tribunale al momento dell’ammissione alla procedura di concordato. La valutazione giudiziale della fattibilità del piano. Fattibilità economica e fattibilità giuridica.
- Le attività del commissario giudiziale: in particolare, la verifica dell’elenco dei creditori e debitori
- La relazione del commissario giudiziale: l’introduzione di un obbligo, da parte del D.L. n. 83/2015, di indicare le condotte penalmente rilevanti nonché i benefici per i creditori dalla dichiarazione di fallimento piuttosto che dal concordato.
- L’adunanza dei creditori e l’abrogazione della regola del c.d. silenzio assenso prevista dal D.L. n. 83/2015
- L’omologazione del concordato preventivo e la nomina del liquidatore nel concordato con cessione dei beni
- La liquidazione del compenso del commissario giudiziale e del liquidatore
- Le linee ispiratrici del disegno di legge delega approvato dal governo
- I tempi della riforma
IL SOVRAINDEBITAMENTO
La proposta di accordo e la proposta di piano
• requisito oggettivo: definizione di sovraindebitamento e di insolvenza
• requisito soggettivo (consumatore; professionista e imprenditore non fallibile)
Il procedimento di accordo di composizione della crisi
• apertura del concorso
• ausilio degli organismi per la composizione della crisi
• deposito ed effetti della proposta di accordo
• approvazione ed omologazione
• esecuzione
• pagamento dei crediti tributari e previdenziali
• cessazione degli effetti e revoca
Il procedimento di omologazione del piano del consumatore
• ausilio degli organismi per la composizione della crisi
• fattibilità del piano
• contestazione di convenienza del piano
• effetti dell'omologazione
L’esecuzione dell'accordo o del piano del consumatore
• ruolo dell'organismo di composizione della crisi
• nomina del liquidatore
• sorveglianza sulla fase esecutiva
• annullamento dell'accordo
• risoluzione per inadempimento
La liquidazione del patrimonio
• presupposto oggettivo e soggettivo
• beni esclusi dalla liquidazione
• ruolo svolto dall'organismo di composizione della crisi
• conversione della procedura di composizione in liquidazione
• apertura, formazione del passivo e liquidazione dell'attivo
• esdebitazione
Gli organismi di composizione della crisi
• prerogative e funzioni
• redazione del piano sottostante agli accordi
• requisiti soggettivi dei suoi componenti
Le ipotesi di reato
• frode finalizzata ad ottenere l'accesso alla procedura di composizione della crisi
• falsità documentali
• pagamenti in violazione dell'accordo
• aggravamento della posizione debitoria
• violazione intenzionale dei contenuti dell'accordo o del piano
• false attestazioni
• condotta produttiva di danno ai creditori
Contatti
Dott.ssa Raffaella Corleto – Tel. 02/38089.499 – e-mail raffaella.corleto@giuffre.it
Iscriviti
€ 540.00 + iva
Quota di partecipazione
€ 490.00 + iva
Per iscrizioni anticipate entro il 29 settembre 2017 o multiple o per gli ex partecipanti ad altri corsi di Giuffrè Formazione

Se preferisci saldare la quota di partecipazione con bonifico bancario scarica il programma o la scheda di iscrizione e inoltrala via fax corredata da tutti i tuoi dati.
Altri corsi della stessa area di interesse
Corso di aggiornamento
Alla luce dell'entrata in vigore delle nuove norme in materia di procedure di insolvenza transfrontaliere
Milano, 21/09/2017
scopri di più
Percorso formativo
DIRITTO PENALE SOCIETARIO E CRIMINALITA’ ECONOMICA
Law lunch - Ordine degli avvocati di MIlano e Giuffre' Formazione
Un percorso di specializzazione completo per affrontare la tutela in ordine alle varie implicazioni penalistiche del diritto societario, fallimentare e tributario. Saranno analizzate la struttura dei reati societari e le diverse fattispecie. Particolare attenzione sarà riservat

Milano, 27/09/2017
scopri di più
Corsi nella stessa città
Corso di aggiornamento
Tutte le implicazioni pratiche dell'attività professionale dell'Avvocato e le sue responsabilità
Responsabilità civile e assicurazioni

Teramo, 11/09/2017
scopri di più