Inserisci il codice promozione:

chiudi
SHOP | CENTRI GIUFFRÉ

0 prodotti

/ Società, fallimento e industriale / Accertamento e contenzioso
Corso di aggiornamento
IL NUOVO CONCORDATO PREVENTIVO E I PROCEDIMENTI DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO E DI LIQUIDAZIONE DEL PATRIMONIO
DIALOGANO IL DOTT. MAURO VITIELLO E IL DOTT. FABIO DE PALO
Calendario
Venerdì 13/10/2017 - Sabato 14/10/2017
Città
Teramo
Sede e orario
Blue Palace, Uscita Autostrada A 14, Strada Statale 80, direzione Teramo , ore Venerdì 09.30-18.30; Sabato 9.30-13.30
Durata
12 ore
Accreditamento
Avvocati e Dottori Commercialisti: è stata inoltrata richiesta di accreditamento agli Ordini competenti
Relatori
Fabio De Palo / Giudice delegato ai fallimenti del tribunale di Roma
Mauro Vitiello / Sostituto Procuratore Generale presso la Suprema Corte di Cassazione
Destinatari
Commercialista / Avvocato / Curatore fallimentare
Presentazione
Il corso si propone di fornire a tutti i professionisti che operano nel settore del diritto della crisi d’impresa le linee guida in tema di concordato preventivo, a seguito delle ultime modifiche della legge fallimentare. Inoltre, verrà offerto un completo spettro delle dinamiche giuridiche e operative che si intrecciano nella gestione dell’istituto del concordato preventivo, con particolare attenzione ai profili gestionali e tecnici.
Verrà, altresì, approfondita la disciplina di composizione della crisi da sovraindebitamento, introdotta dalla Legge Centaro (l. n. 3/2012) e significativamente modificata, da ultimo, dal c.d. “Decreto Sviluppo – bis” (d.l. n. 179/2012 convertito in l. n. 221/2012).
Sensibile alle novità legislative emergenti, i relatori analizzeranno i presupposti per l’apertura delle nuove procedure di composizione (accordo, piano e liquidazione del patrimonio) che ripercorreranno nel dettaglio (soggetti, natura, effetti, etc.).
Particolare attenzione verrà dedicata alle ipotesi di reato tra cui atti di frode, falsità documentali e false attestazioni.
Tutti i contenuti verranno analizzati con una prospettiva operativa e con un approccio “interattivo”, che consentirà ai partecipanti di formulare quesiti e di evidenziare le problematiche più ricorrenti nella loro esperienza professionale, muovendo anche dai più recenti orientamenti e dalle prassi dei tribunali.
Programma
IL CONCORDATO PREVENTIVO
- Gli elementi costitutivi del concordato: la domanda di ammissione, la proposta ai creditori, il piano concordatario
- Il concordato c.d. prenotativo. Effetti derivanti dalla della presentazione della domanda, documenti da allegare
- Il regime di funzionamento della società dopo il deposito della domanda prenotativa. Attività di ordinaria e straordinaria amministrazione
- La disciplina dei contratti pendenti nel concordato preventivo
- Il trattamento dei creditori privilegiati capienti ed incapienti
- La disciplina crediti fiscali. La transazione fiscale
- L’introduzione una percentuale minima di soddisfacimento dei crediti chirografari per i concordati liquidatori operata dal D.L. 83/2015
- Descrizione delle varie tipologie di piani concordatari:
 il piano con cessione ai creditori
 il piano c.d. “chiuso” e l’introduzione dell’obbligo di procedere ad una procedura competitiva ex D.L. n. 83/2015
 il piano in continuità aziendale
- L’introduzione dei piani concordatari concorrenti
- Il controllo del Tribunale al momento dell’ammissione alla procedura di concordato. La valutazione giudiziale della fattibilità del piano. Fattibilità economica e fattibilità giuridica.
- Le attività del commissario giudiziale: in particolare, la verifica dell’elenco dei creditori e debitori
- La relazione del commissario giudiziale: l’introduzione di un obbligo, da parte del D.L. n. 83/2015, di indicare le condotte penalmente rilevanti nonché i benefici per i creditori dalla dichiarazione di fallimento piuttosto che dal concordato.
- L’adunanza dei creditori e l’abrogazione della regola del c.d. silenzio assenso prevista dal D.L. n. 83/2015
- L’omologazione del concordato preventivo e la nomina del liquidatore nel concordato con cessione dei beni
- La liquidazione del compenso del commissario giudiziale e del liquidatore
- Le linee ispiratrici del disegno di legge delega approvato dal governo
- I tempi della riforma
IL SOVRAINDEBITAMENTO
La proposta di accordo e la proposta di piano
• requisito oggettivo: definizione di sovraindebitamento e di insolvenza
• requisito soggettivo (consumatore; professionista e imprenditore non fallibile)
Il procedimento di accordo di composizione della crisi
• apertura del concorso
• ausilio degli organismi per la composizione della crisi
• deposito ed effetti della proposta di accordo
• approvazione ed omologazione
• esecuzione
• pagamento dei crediti tributari e previdenziali
• cessazione degli effetti e revoca
Il procedimento di omologazione del piano del consumatore
• ausilio degli organismi per la composizione della crisi
• fattibilità del piano
• contestazione di convenienza del piano
• effetti dell'omologazione
L’esecuzione dell'accordo o del piano del consumatore
• ruolo dell'organismo di composizione della crisi
• nomina del liquidatore
• sorveglianza sulla fase esecutiva
• annullamento dell'accordo
• risoluzione per inadempimento
La liquidazione del patrimonio
• presupposto oggettivo e soggettivo
• beni esclusi dalla liquidazione
• ruolo svolto dall'organismo di composizione della crisi
• conversione della procedura di composizione in liquidazione
• apertura, formazione del passivo e liquidazione dell'attivo
• esdebitazione
Gli organismi di composizione della crisi
• prerogative e funzioni
• redazione del piano sottostante agli accordi
• requisiti soggettivi dei suoi componenti
Le ipotesi di reato
• frode finalizzata ad ottenere l'accesso alla procedura di composizione della crisi
• falsità documentali
• pagamenti in violazione dell'accordo
• aggravamento della posizione debitoria
• violazione intenzionale dei contenuti dell'accordo o del piano
• false attestazioni
• condotta produttiva di danno ai creditori
Contatti
Dott.ssa Raffaella Corleto – Tel. 02/38089.499 – e-mail raffaella.corleto@giuffre.it
Iscriviti
€ 540.00 + iva
Quota di partecipazione

Se preferisci saldare la quota di partecipazione con bonifico bancario scarica il programma o la scheda di iscrizione e inoltrala via fax corredata da tutti i tuoi dati.
Altri corsi della stessa area di interesse
Corso di aggiornamento
Come inquadrare le condotte dei liquidatori di società di capitali al fine di indagare la loro eventuale responsabilità
Milano, 24/10/2017
scopri di più
Percorso formativo
I POMERIGGI DEL FALLIMENTARISTA
Prime riflessioni sulla legge delega di riforma fallimentare
Alla luce del testo del disegno di legge delega di riforma della Legge Fallimentare
Milano, 26/10/2017
scopri di più
Corsi nella stessa città
Corso di aggiornamento
Tutte le novità sull'an e sul quantum dell'assegno di mantenimento dopo le ultime pronunce giurisprudenziali
Famiglia e successioni
Civile e processo

Teramo, 28/11/2017
scopri di più